L'indicatore di consumi calcolato da UBS è migliorato in maggio passando da 1,67 a 1,73 punti. In particolare vi sono state più immatricolazioni di nuove autovetture. Anche l'umore dei dettaglianti è di nuovo leggermente aumentato.

Il mese scorso, le immatricolazioni di nuove autovetture sono progredite del 6% rispetto a un anno fa, precisa oggi UBS in una nota. Da gennaio a maggio, queste vendite sono state quindi del 5% superiori all'analogo periodo del 2014.

Inoltre, a maggio anche l'umore dei dettaglianti si è di nuovo leggermente risollevato. L'indice per la valutazione dell'andamento degli affari è salito da -12 a -11 punti. Ciononostante, la maggioranza dei dettaglianti valuta negativa l'attuale situazione economica, aggiunge la nota.

In particolare la forza del franco preme sui prezzi e sui commercianti. Se da gennaio il fatturato reale rettificato stagionalmente è aumentato del 2,2%, nello stesso periodo i prezzi sono calati dell'1,1%.

Da notare che l'indicatore UBS dei consumi è stato rielaborato. La novità principale è che d'ora in poi si terrà conto anche dell'andamento occupazionale in Svizzera, un propulsore significativo del consumo privato nazionale, precisa la banca.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.