Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La revisione dell'assicurazione contro la disoccupazione risparmia i grossi salari, ma punisce la classe media e i bassi redditi, aumentando i contributi e tagliando le prestazioni. Ne è convinto un comitato parlamentare rosso-verde, che invita a votare "no" il 26 settembre.
I rappresentanti del Partito socialista (PS), dei Verdi, del Partito evangelico (PEV) e del Partito cristiano sociale (PCS) non nascondo l'inquietudine per un'eventuale accettazione della revisione. In una conferenza stampa oggi a Berna, il presidente del PS Christian Levrat ha dichiarato d'essere preoccupato che "questo oggetto di capitale importanza possa essere affossato dalle discussioni e attenzioni politiche riservate alle due elezioni in Consiglio federale".
"L'importanza della revisione - ha aggiunto Levrat - non è percepita dagli osservatori politici e dal corpo elettorale". Eppure - ha proseguito - "è in gioco il futuro della politica sociale nazionale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS