Il boicottaggio delle riviste estere da parte di Coop a causa delle differenze nei prezzi di vendita fra l'Eurozona e la Svizzera ha avuto effetti positivi: ora anche le case editrici tedesche hanno ceduto. Fra alcuni giorni i prezzi scenderanno di mediamente il 15%.

In un'intervista con il SonntagsBlick il presidente della direzione di Coop Joos Sutter spiega che "gli editori italiani avevano reagito rapidamente riducendo i prezzi del 15% circa. Ora abbiamo raggiunto un accordo anche con quelli tedeschi". Le nuove tariffe non valgono solo per il dettagliante ma per tutti i rivenditori in Svizzera.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.