Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Coop continua la sua lotta contro i prezzi troppo elevati praticati dagli importatori: "se nel settore dei cosmetici le tariffe non caleranno, ricorreremo alle importazioni parallele".

Lo afferma in un'intervista alla SonntagsZeitung Philipp Wyss, responsabile Marketing/Acquisti e vicepresidente della direzione generale del dettagliante.

"I prezzi di Nivea e Co. sono ancora troppo elevati", dice Wyss. "Qualcosa deve assolutamente succedere nei prossimi sei mesi".

Se le marche non cederanno, esamineremo la possibilità di ricorrere alle importazioni parallele, afferma Wyss. Il ritiro dagli scaffali di alcuni prodotti non è escluso, ha aggiunto.

In marzo Coop aveva sospeso la vendita di svariate riviste estere a causa delle differenze nei prezzi di vendita fra l'Eurozona e la Svizzera. I periodici sono stati riposizionati sugli scaffali solo dopo una diminuzione del prezzo, che ha raggiunto il 15% in media.

Nel 2011 Coop aveva tolto dai negozi 130 articoli di marca che avevano prezzi troppo elevati. Anche questi sono stati riammessi dopo che i produttori hanno accordato riduzioni di prezzo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS