Navigation

Copernicus, marzo 2020 fra i più caldi della storia

Il marzo 2020 è stato tra i più caldi della storia (foo simbolica) KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2020 - 15:34
(Keystone-ATS)

La temperatura globale della Terra nel mese di marzo 2020 è stata pari a quella del secondo e terzo mese di marzo più caldi di sempre, il 2017 e 2019. Lo scrive in un comunicato il programma Ue di osservazione della Terra, Copernicus.

In Europa, scrive ancora Copernicus, nelle aree più occidentali, le temperature sono state vicine o appena al di sotto della media, ma ben al di sopra della media nelle zone orientali e vicino al Mar Baltico.

Le temperature sono state molto al di sopra della media in gran parte della Russia e in molte regioni dell'Asia, in gran parte degli Stati Uniti orientali e meridionali, in Messico, nel Sud America meridionale, in Africa centrale e in Australia occidentale.

In Canada settentrionale e occidentale, in Groenlandia, nelle Svalbard e nell'Antartide orientale, conclude Copernicus, sono state registrate temperature al di sotto della media.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.