Navigation

Corea del Nord: insulti a Biden, 'è solo un cane rabbioso'

Nel mirino del regime. KEYSTONE/AP/CHARLIE NEIBERGALL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2019 - 21:13
(Keystone-ATS)

La Corea del Nord insulta l'ex vicepresidente Usa Joe Biden per aver denunciato il regime e la politica di ingaggio con il Nord del presidente Donald Trump, definendolo un "cane rabbioso" da colpire "fino alla morte".

"Biden, privo dell'apparenza elementare di essere umano e molto meno di politico, ha declamato un pezzo di spazzatura contro la dignità della suprema leadership", ha riportato un commento della Kcna. "I cani rabbiosi come Biden possono colpire molte persone se gli è concesso di scorrazzare. Devono essere colpiti a morte con un bastone prima che sia troppo tardi".

Gli attacchi a Biden, in gara per la nomination democratica in vista delle presidenziali del 2020, non sono nuovi. A luglio l'ex vicepresidente accusò Trump di abbracciare "criminali" come il leader Kim Jong-un, dandogli legittimità internazionale. La Kcna descrisse Biden come "speculatore" avido di potere. Mentre a maggio, Pyongyang usò commenti altrettanto aggressivi nei suoi confronti, definendolo uno "stupido con intelligenza bassa" colpevole di aver apostrofato Kim come "dittatore e un tiranno".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.