Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'approccio 'soft' della Cina verso la questione nordcoreana "non ha funzionato" ed è ora che Pechino ricorra alla linea dura nei confronti di Pyongyang.

Sono termini severi quelli del segretario di Stato americano John Kerry intervenuto a sorpresa nel corso di un briefing. Toni diversi da quelli usati nel comunicato diffuso dal Dipartimento di Stato dopo la telefonata tra lo stesso Kerry e il ministro degli esteri cinese Wang Yi. "Oggi nella mia conversazione col ministro cinese - ha aggiunto Kerry - ho chiarito che non è possibile continuare come fatto fino ad ora".

La Cina deve appoggiare sanzioni più severe nei confronti della Corea del Nord, ha detto Kerry. Quest'ultimo non ha specificato il tipo di sanzioni sulle quali si chiede l'appoggio della Cina, ma alcune fonti dell'amministrazione del presidente Barack Obama parlano di diverse misure allo studio tra gli Usa e gli altri membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS