Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier giapponese Shinzo Abe (destra) e il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence (sinistra).

KEYSTONE/EPA AP / POOL/EUGENE HOSHIKO / POOL

(sda-ats)

Il premier giapponese Shinzo Abe e il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence, in visita a Tokyo, hanno espresso la volontà di far fronte comune alla minacce della Corea del Nord.

All'inizio del pranzo di lavoro Abe ha rinnovato il sostegno all'approccio del presidente statunitense Donald Trump che considera aperte tutte le opzioni, anche quella militare, per porre fine allo sviluppo del programma missilistico e nucleare del regime di Pyongyang.

La visita in Giappone del vice di Trump, segue le dichiarazioni fatte a Seul dove ha ribadito che "l'era della pazienza strategica è terminata", riferendosi alla passata interpretazione dell'ex presidente Barack Obama nei rapporti con la Corea del Nord. "Il presidente Trump è determinato a lavorare con il Giappone, la Corea del Sud e gli alleati nella regione, insieme alla Cina - ha detto Pence - per raggiungere una soluzione pacifica e la denuclearizzazione dell'intera penisola coreana".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS