Navigation

Corea Nord: allarme Unicef, fame minaccia milioni donne-bimbi

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 novembre 2011 - 17:41
(Keystone-ATS)

Milioni di bambini e di donne in età fertile in Corea del nord Sono ad alto rischio di morte o di malattia a causa della malnutrizione. L'allarme arriva dall'Unicef. L'agenzia delle Nazioni Unite ha chiesto ai donatori di dare con urgenza il loro aiuto per prevenire una "crisi alimentare" nel paese.

L'Unicef ha ricevuto solo 4,6 milioni dollari rispetto ai 20,4 milioni necessari per i suoi programmi di emergenza in Corea del Nord. "Se i finanziamenti non arriveranno e non saremo in grado di mantenere i nostri programmi per quei bambini che sono gravemente malnutriti, questi bambini soffriranno conseguenze irreversibili per la loro crescita e per la loro capacità di sviluppo", ha detto Bijaya Rajbhandari, rappresentante dell'Unicef nella Corea del Nord.

Un bambino su cinque, al di sotto dei 5 anni, nella Corea del Nord soffre a causa della malnutrizione e questo può causare l'arresto della crescita ed ostacolare lo sviluppo cognitivo, ha spiegato alla Reuters il portavoce dell'Unicef Chris Tidey, ricordando un'indagine del dicembre scorso secondo la quale circa 88.400 bambini non mangiano a sufficienza e sono ritenuti a rischio di grave malnutrizione.

Si stima che ogni anno muoiano 11.400 bambini prima di raggiungere i 5 anni di età. Circa il 28% delle donne della Corea del Nord, tra i 15 e 49 anni, è considerato denutrito, stando ai dati dell'Unicef. Alti anche i tassi di mortalità materna: 85 donne muoiono di parto ogni 100.000 nati vivi.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?