Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'uomo forte nordcoreano Kim Jong Un

KEYSTONE/AP/WONG MAYE-E

(sda-ats)

La Cina è contro l'azione militare in risposta alle crescenti tensioni legate alla Corea del Nord: è la posizione ribadita dal ministro degli esteri Wang Yi, secondo cui "la forza delle armi non può risolvere i problemi".

Per questo, ha aggiunto parlando a Pechino, "la Cina è contro caos e guerra che potrebbero scoppiare nella penisola coreana", uno scenario da evitare e su cui ha detto di credere che sia in linea "con gli interessi di tutti i Paesi, inclusi Usa, Giappone e Corea del Sud.

Wang ha rinnovato l'invito a risolvere il nodo del nucleare di Pyongyang col dialogo proprio quando gli Usa hanno abbandonato l'approccio della "pazienza strategica" e valutano adesso tutte le opzioni possibili, inclusa quella militare.

In ogni caso, chi causerà incidenti "dovrà farsi carico della relativa responsabilità storica". Pechino è sotto pressione Usa per la debole pressione esercitata sull'alleato storico, non in grado di far desistere Pyongyang dalle sue ambizioni militari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS