Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il senatore repubblicano John McCain.

KEYSTONE/AP/JACQUELYN MARTIN

(sda-ats)

Dopo la morte dello studente americano Otto Warmbier a meno di una settimana dal ritorno negli Usa dalla Corea del Nord, il senatore dell'Arizona John McCain lancia un attacco a Pyongyang.

Otto è stato "assassinato dal regime di Kim Jong-un", afferma, sottolineando che il Paese asiatico deve essere ritenuto responsabile.

Il 22enne, che ha trascorso 17 mesi di detenzione in Corea del Nord, secondo McCain "ha vissuto l'incubo in cui il popolo nordcoreano è intrappolato da 70 anni, fatto di lavori forzati, fame, crudeltà sistematica, tortura e omicidio". Gli Stati Uniti, continua, "non possono e non devono tollerare l'assassinio dei suoi cittadini da parte di potenze ostili".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS