Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ri Jong-chol, il nordcoreano sospettato di coinvolgimento nell'omicidio di Kim Jong-nam, il fratellastro del leader Kim Jong-un.

KEYSTONE/AP Kyodo News/MUNEYOSHI SOMEYA

(sda-ats)

La Malaysia ha rilasciato oggi per scadenza dei termini di custodia cautelare e insufficienza di prove Ri Jong-chol, il nordcoreano sospettato di coinvolgimento nell'omicidio di Kim Jong-nam, il fratellastro del leader Kim Jong-un.

Quest'ultimo è stato ucciso all'aeroporto di Kuala Lumpur il 13 febbraio.

Ri, 46 anni, è stato accompagnato in aeroporto come "persona non gradita", risultando tra l'altro essere in possesso di un visto lavorativo scaduto da alcuni giorni. L'uomo, un esperto di chimica che la polizia riteneva potesse aver contribuito a confezionare il gas nervino agente Vx usato per uccidere Kim, tornerà in patria via Pechino.

"È un uomo libero. La custodia cautelare è scaduta e ci sono insufficienti evidenze a suo carico", ha spiegato il procuratore generale Mohamed Apandi Ali, nel resoconto dei media locali. "Non possiede regolari documenti di viaggio e quindi siamo costretti a procedere alla sua espulsione", ha concluso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS