Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una foto del 2010 del complesso di Yongbyon

Keystone/AP DigitalGlobe/

(sda-ats)

La Corea del Nord avrebbe prodotto un altro imprecisato quantitativo di plutonio per armi nucleari: è il risultato dell'esame di foto termiche sul complesso di Yongbyon in un rapporto di 38 North, think tank di Washington.

"Il laboratorio radiochimico ha lavorato a intermittenza e ci sarebbero stati all'apparenza almeno due cicli non segnalati di riprocessamento di combustibile spento per produrre quantità di plutonio che possono aumentare ulteriormente le scorte per le armi nucleari nordcoreane", si legge nel rapporto apparso sul sito web. L'ipotesi si poggia sul rialzo delle temperature, in almeno due casi, tra settembre e ottobre e tra marzo e giugno.

SDA-ATS