Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I detriti del razzo lanciato oggi dalla Corea del Nord sono caduti, secondo le stime del governo, nelle acque lungo la costa occidentale della Corea del Sud, nel mar Giallo a 250 km dalla penisola coreana, e in alcune aree dell'oceano Pacifico.

Sono le prime stime fornite dal governo nipponico. Il premier Shinzo Abe ha ribadito dure parole di condanna nei confronti di Pyongyang definendo il test una "manifesta violazione delle risoluzioni Onu", ricordando che il Giappone "coopererà con la comunità internazionale per una spedita soluzione del problema".

Nel briefing con la stampa, il capo di Gabinetto Yoshihide Suga ha detto che Tokyo considera il lancio "una seria minaccia ai trattati internazionali di pace e stabilità" riaffermando che non si sono verificati danni per la caduta di detriti sul territorio giapponese, malgrado il sorvolo del razzo sull'isola di Okinawa, nell'estremo sud dell'arcipelago.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS