Navigation

Corea nord: sarà rilasciato attivista usa Robert Park, Kcna

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 febbraio 2010 - 07:26
(Keystone-ATS)

SEUL - L'attivista americano Robert Park, arrestato in Corea del Nord a dicembre, sarà rilasciato. E' quanto scrive la Kcna, l'agenzia ufficiale del regime.
La Corea del Nord riferisce che l'attivista religioso americano Robert Park è stato arrestato a dicembre per ingresso illegale nel Paese mentre era impegnato in una missione a favore dei diritti umani.
"L'organo competente della Repubblica democratica popolare di Corea ha deciso di perdonarlo e liberarlo, tenendo in considerazione la sua ammissione di sincero pentimento per le sue malefatte", si legge nel testo della Kcna.
Park, 28 anni, aveva attraversato il fiume gelato di Tumen dalla Cina proprio il giorno di Natale, con l'obiettivo di consegnare una lettera al leader nordcoreano Kim Jong-il in favore del rilascio dei detenuti politici nei campi di lavoro.
La Kcna aggiunge che Park ha confessato le sue "malefatte", citando pure una breve dichiarazione. "Quello che ho visto e sentito nella Corea del Nord - dice l'attivista - mi ha convinto di aver frainteso. Così mi sono seriamente pentito di quanto finora fatto, condizionato dalla falsa propaganda dell'Occidente".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.