Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corea del Nord prevede di avviare un terzo test nucleare e più lanci di razzi a lungo raggio che tengano come target il "nemico", ossia gli Stati Uniti. Lo annuncia l'agenzia ufficiale Kcna, riprendendo le posizioni espresse dalla Commissionale nazionale di Difesa.

"Nella nuova fase della nostra secolare lotta contro gli Stati Uniti, non nascondiamo il fatto che diversi satelliti e missili a lunga gittata che continueremo a lanciare e i test nucleari di alto livello che condurremo avranno come target il nostro nemico giurato, gli Stati Uniti", riporta la Kcna, riprendendo la Commissione nazionale di Difesa.

Intanto gli Usa avvertono: un terzo test nucleare sarebbe un "errore". Lo ha detto Glyn Davies, inviato speciale Usa sulla Corea del Nord, in visita a Seul.

"Che ci sia o no il test dipende dalla Corea del Nord. Speriamo non lo faccia, chiediamo di non farlo. Sarebbe un errore e un'occasione mancata qualora decidano di farlo", ha detto Davies, citato dalla Yonhap. "Questo non è il momento di aumentare le tensioni nella penisola coreana, ma l'occasione" per entrare in contatto col mondo esterno, ha concluso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS