Tutte le notizie in breve

Hwang Kyo-ahn

Keystone/EPA/KIM MIN-HEE / POOL

(sda-ats)

Il premier e presidente reggente Hwang Kyo-ahn della Corea del Sud ha lanciato l'appello di accettazione del verdetto della Corte costituzionale sull'impeachment della presidente Park Geun-hye lavorando insieme per il "superamento delle divisioni".

"La Corea del Sud è una democrazia liberale basata sullo stato di diritto e tutti siamo tenuti a rispettare la decisione della Corte", ha detto Hwang, confermando che le proteste di oggi hanno causato due vittime tra i manifestanti pro Park.

"Ci sono ancora coloro che non possono capacitarsi della Corte, ma è tempo ora di accettarlo e di chiudere i conflitti e i confronti sofferti", ha detto Hwang.

Ha espresso dispiacere e dolore per le due persone morte durante i tafferugli post sentenza per le strade di Seul, anche se le dinamiche sono tutte da chiarire. "Nelle proteste abbiamo perso due vite preziose, cosa che ci addolora profondamente", ha detto il presidente reggente.

"Non ci devono essere più sacrifici del genere e non ci devono essere atti che minaccino l'ordine sociale", ha proseguito ponendo l'accento sulle complesse rete di sfide che il Paese ha di fronte, compresa quella della Corea del Nord, i cambi degli assetti geopolitici e le incertezze economiche.

"Abbiamo da scegliere un nuovo presidente entro i prossimi 60 giorni e stabilizzare rapidamente gli affari di Stato: se non ci potrà essere unità oltre la confusione, non potremo - ha concluso - stabilizzare gli affari di Stato e le elezioni presidenziali in modo imparziale".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve