Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La fuga di Yoo Byung-eun, ricercato numero uno in Corea del Sud, è finita lo scorso mese in un campo vicino alla città di Suncheon, a oltre 400 km a sud di Seul.

Lo ha reso noto oggi la polizia secondo cui dai test del Dna effettuati è emerso che il cadavere ritrovato il 12 giugno in avanzato stato di decomposizione è del proprietario della Chonghaejin Marine, la società armatrice del traghetto Sewol, affondato il 16 aprile con un bilancio di quasi 300 tra morti e dispersi. Ancora incerte, però, le cause del decesso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS