Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I colloqui militari 'tra colonnelli', in programma oggi tra la Corea del Sud e del Nord, si sono sviluppati in due differenti sessioni alla 'Peace House' di Panmunjom, il villaggio nel mezzo alla fascia smilitarizzata che divide i due Paesi: la prima, cominciata alle ore 10 locali (le 2 del mattino in Svizzera), è durata poco meno di un'ora, mentre la seconda ha avuto inizio alle 14.00 (le 6.00 in Svizzera), "subito dopo la pausa pranzo" e su cui mancano informazioni.

Secondo Kim Min-seok, un portavoce del ministero della Difesa sudcoreano, le delegazioni hanno avuto un primo contatto dopo mesi di forti tensioni con l'ultimo episodio del 23 novembre scorso in cui l'artiglieria di Pyongyang ha bombardato l'isola di Yeonpyeong, causando quattro vittime, di cui due civili.

"Colloqui preliminari per gettare le basi per una riunione di alto livello - ha aggiunto Kim, citato dall'agenzia Yonhap -. Entrambe le parti hanno discusso l'ordine del giorno e il processo di una riunione di più alto livello in un'atmosfera seria, senza alcuna argomentazione politica delle due parti".

Il confronto tra 'colonnelli' ha lo scopo di finalizzare gli elementi come luogo, data e agenda di discussione per i faccia a faccia di alto livello, possibilmente tra ministri della Difesa.

Nel frattempo, il ministero della Difesa sudcoreano, secondo quanto riferito nell'imminenza dell'incontro, ha messo in chiaro che non ci sarebbe stato alcun accordo senza scuse e "misure appropriate" di Pyongyang per gli eventi di Yeonpyeong e per il siluramento (attribuito al Nord) della corvetta Cheonan dello scorso marzo, costato la vita a 46 marinai.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS