Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SEUL - L'esercito della Corea del Nord ha abbassato il livello di allerta militare all'altezza del confine marittimo occidentale con la Corea del Sud, nelle acque del Mar Giallo, dove a novembre Pyongyang aveva bombardato l'isola sudcoreana di Yeonpyeong causando quattro morti.
Secondo quanto riferisce oggi l'agenzia sudcoreana Yonhap, che cita una fonte del governo di Seul, in seguito alla mossa del Nord anche le forze Usa e sudcoreane che controllano l'area avrebbero rivisto al ribasso il livello di allerta del sistema di sorveglianza 'Watchon' ('Watch Condition'), sceso martedì al grado tre su una scala di quattro.
"L'esercito nordcoreano ha recentemente ritirato l'ordine di allerta speciale per la frontiera del mar Giallo emesso il 21 novembre scorso - ha riferito il funzionario -. Le attività delle unità di artiglieria nordcoreane vicino al confine marittimo sembrano tornate ai livelli visti prima dell'ordine".
La Corea del Sud e gli Stati Uniti immediatamente dopo l'attacco nordcoreano a Yeonpyeong, avvenuto lo scorso 23 novembre, avevano innalzato il livello di allerta 'Watchcon' al grado due, uno stato di emergenza che indica la presenza di minacce vitali provenienti dal regime di Pyongyang.
L'esercito sudcoreano, riferisce ancora la Yonhap, sta valutando la mossa dell'armata nordcoreana per capire se vi sia un collegamento con l'atteggiamento apparentemente distensivo mostrato negli ultimi giorni da Pyongyang, che ha proposto a Seul l'avvio di "colloqui senza condizioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS