Navigation

Coronavirus: 25 denunce e 206 multe in Vallese

In Vallese fioccano denunce e multe per infrazioni alle norme relative al coronavirus. KEYSTONE/OLIVIER MAIRE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2020 - 09:58
(Keystone-ATS)

Dall'entrata in vigore delle restrizioni ordinate dal Consiglio federale per fermare l'epidemia di coronavirus, 25 denunce e 206 multe sono state pronunciate in Vallese. Le sanzioni riguardano negozi, stabilimenti pubblici e cittadini privati.

"Se la grande maggioranza dei cittadini rispetta le disposizioni, certi hanno dovuto essere sanzionati", ha indicato oggi la polizia cantonale vallesana in un comunicato. Quest'ultima afferma di aver adottato "una posizione ferma" per far applicare le misure decise dal governo e si è attivata con la collaborazione delle polizie comunali.

Le denunce sono state indirizzate soprattutto a commerci, mentre le multe sono state inflitte a persone che non rispettavano le distanze sociali o il divieto di assembramenti che superano le cinque persone. La polizia è stata dispiegata "con una densità senza precedenti", precisano le forze dell'ordine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.