Navigation

Coronavirus: altri 10 quartieri Pechino in quarantena

Altri dieci quartieri di Pechino in quarantena a causa del coronavirus KEYSTONE/EPA/ROMAN PILIPEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2020 - 07:01
(Keystone-ATS)

Altre dieci aree residenziali sono state messe in quarantena a Pechino, che ha registrato 36 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo rende noto oggi il sindaco della capitale cinese.

Gli ultimi casi di contaminazione sono stati scoperti in un mercato all'ingrosso nel nordovest di Pechino, nel distretto di Haidian, dopo che la scorsa settimana era già stato chiuso il gigantesco mercato di prodotti freschi di Xinfadi nel sud della metropoli cinese, nel distretto di Fengtai: 11 le aree residenziali messe in quarantena in quella zona.

Nelle ultime 24 ore sono stati 49 in totale i nuovi casi di coronavirus in tutta la Cina, compresi i 36 della capitale. Diverse città del paese ora consigliano ai loro residenti di evitare viaggi a Pechino. Tre dei nuovi casi sono stati registrati nella vicina provincia dello Hebei. Gli altri dieci sono persone provenienti da paesi stranieri.

A livello nazionale sono stati contati anche 18 casi senza sintomi, che il governo cinese non include nelle sue statistiche totali. In totale la Cina ha contato ufficialmente dall'inizio dell'epidemia oltre 83'000 casi di contagio, di cui 4'634 mortali.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.