Navigation

Coronavirus: America Latina, una pandemia ancora senza tetto

Si aggrava il bilancio della pandemia da coronavirus in America Latina: oltre 2,3 milioni di casi con 108'000 morti. Il Brasile è leader nelle regione con quasi 13 milioni di contagiati e 56'000 morti. KEYSTONE/EPA/Juan Ignacio Roncoroni sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2020 - 13:17
(Keystone-ATS)

Giorno dopo giorno si aggrava il bilancio della pandemia da coronavirus in America Latina che, senza un tetto della curva, ha raggiunto in queste ore i 2.357.954 casi (+78.808), con 107.951 morti (+3.166).

È quanto emerge oggi da una elaborazione statistica realizzata dall'ANSA sulla base di dati ufficiali di 34 Nazioni e territori latinoamericani.

Dopo giorni in cui l'effetto del Covid-19 pareva attenuato, le ultime 24 ore hanno mostrato un incremento del fenomeno in Brasile, leader nelle regione e 2/o al mondo dopo gli Usa, sia dei contagiati (1.274.974, +46.860) sia dei morti (55.961, +990).

Seguono Perù (272.364 e 8.939) e Cile (263.360 e 5.068). Sono poi sette i paesi con più di 20.000 contagi: Messico (208.392 e 25.779), Colombia (84.442 e 2.811), Ecuador (53.856 e 4.406), Argentina (55.343 e 1.184), Repubblica Dominicana (29.764 e 712), Panama (29.037 e 564) e Bolivia (28.503 e 913).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.