Navigation

Coronavirus: Avenir Social chiede misure a lungo termine

Avenir Social chiede risposte politiche alle sfide della società. Immagine d'archivio. KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2020 - 09:52
(Keystone-ATS)

Avenir Social, l'associazione di categoria del settore sociale, chiede risposte politiche alle sfide della società anche dopo la fine della crisi legata al coronavirus. Misure a breve termine sono state prese, ma bisogna mantenere e sviluppare i progressi fatti.

L'organizzazione, in un comunicato pubblicato oggi, chiede interventi per i sans-papiers e presso le assicurazioni sociali, in modo da evitare che sempre più persone debbano fare ricorso agli aiuti sociali, senza contare i passi ancora da fare per l'uguaglianza fra donna e uomo.

La crisi legata al Covid-19 ha evidenziato i buchi nella rete della sicurezza sociale in Svizzera, prosegue Avenir Social. In realtà si tratta di problemi che erano già noti, ma è sempre mancata la volontà politica di risolverli, sostiene l'associazione.

Nel confronto internazionale, è emerso chiaramente che uno Stato sociale forte ha aiutato a combattere gli effetti della pandemia. Per questo l'organizzazione chiede, fra le altre cose, un'armonizzazione nazionale dell'aiuto sociale. Oltre a questo, attraverso i Cantoni devono essere preparati i fondi necessari ad affrontare il previsto aumento delle richieste di aiuto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.