Navigation

Coronavirus: Berlino, controlli a frontiere ma non chiuse

Controlli alla frontiera con la Germania KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2020 - 13:41
(Keystone-ATS)

"Non abbiamo chiuso le frontiere ma abbiamo introdotto controlli ai confini" terrestri con Austria, Svizzera, Francia, Lussemburgo e Danimarca con l'obiettivo di rallentare l'espandersi del Covid-19.

Lo ha detto il portavoce del ministro degli Interni tedesco, Steve Alter, in conferenza stampa a Berlino.

Al momento la misura non riguarda gli aeroporti e il traffico aereo. Il provvedimento prevede di limitare l'ingresso in Germania a chi non ha "stringenti necessità", quindi a chi viaggia per turismo, ha aggiunto il portavoce. Luce verde invece ai pendolari e al traffico di merci.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.