Navigation

Coronavirus: Bolsonaro propone giornata digiuno e preghiera

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro. KEYSTONE/EPA/JOEDSON ALVES sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2020 - 16:21
(Keystone-ATS)

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha incontrato alcuni pastori evangelici e proposto di organizzare una giornata di preghiera contro il coronavirus domenica prossima, quando potrebbero riaprire le chiese.

"Sto chiedendo un giorno di digiuno e preghiera per coloro che hanno fede, affinché le persone vadano brevemente dove ci sono i pastori, i sacerdoti, per chiedere un giorno di digiuno per tutto il popolo brasiliano", ha detto il capo dello Stato, secondo cui il rituale avrà lo scopo di "liberare il Brasile da questo male".

Nel Paese, intanto, continua il tira e molla sul via libera alle attività religiose durante l'emergenza coronavirus: un giudice federale ha stabilito che vengano rimosse dall'elenco dei "servizi essenziali", nonostante fossero state incluse con decreto proprio da Bolsonaro.

Il tribunale federale di Rio de Janeiro aveva già ordinato la sospensione di alcune parti del testo. Martedì scorso, tuttavia, la decisione è stata annullata da una Corte d'appello, che aveva riammesso l'apertura delle chiese in tutto il territorio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.