Navigation

Coronavirus: centinaia di ritorni anticipati dalle Baleari

Centinaia di turisti svizzeri stanno anticipando il loro ritorno dalle Baleari. Immagine d'archivio. KEYSTONE/VALENTIN FLAURAUD sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 agosto 2020 - 12:25
(Keystone-ATS)

Centinaia di turisti svizzeri stanno anticipando il loro ritorno dalle Baleari per evitare la quarantena obbligatoria. Le isole spagnole da giovedì saranno infatti inserite nella lista dei territori a rischio coronavirus.

La compagnia aerea Swiss farà tornare oggi oltre 300 persone da Palma de Mallorca, ha comunicato il vettore all'agenzia Keystone-ATS. Per far fronte alle richieste, verrà utilizzato un aereo più grande del previsto: un Boeing 777 con 340 posti, anziché un Airbus A321 con 219 posti.

Swiss continuerà a monitorare la situazione e ad adeguarsi alla richiesta. I clienti hanno la possibilità di cambiare una volta gratuitamente la prenotazione. Un sovrapprezzo può essere richiesto nel caso in cui la tariffa originale non sia più disponibile.

Hotelplan al momento conta diverse centinaia di clienti alle Baleari. La società offre una soluzione a tutti coloro che optano per un ritorno anticipato. Chi non è ancora partito può annullare la prenotazione con rimborso totale, finché si tratta di pacchetti viaggio.

Anche Tui è in una situazione simile e offre la possibilità di cambiare destinazione o data a chi non è ancora partito. L'azienda sottolinea che il fatto di dovere reagire entro 24 ore non è stato molto semplice per i clienti. Kuoni segnala "diversi cambi" di prenotazione, ma non fornisce cifre precise.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.