Navigation

Coronavirus: chiusa la Sessione delle Camere federali

Le Camere federali mettono fine alla Sessione primaverile. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 marzo 2020 - 21:49
(Keystone-ATS)

Le Camere federali mettono fine alla Sessione primaverile a causa dell'epidemia di coronavirus. I presidenti dei gruppi parlamentari l'hanno deciso oggi durante una conferenza telefonica, ha indicato il presidente degli Stati Hans Stöckli.

Stöckli ha confermato a Keystone-ATS informazioni in proposito pubblicate sul sito del Tages-Anzeiger. Il Parlamento ha dal canto suo diffuso la notizia via Twitter.

La Sessione primaverile è iniziata il 2 marzo e avrebbe dovuto durare ancora una settimana.

Aumentano i casi

Aumentano intanto in modo esponenziale i casi di infezione da coronavirus in Svizzera: da ieri se ne contano 800 in più, stando al bilancio giornaliero diffuso poco fa dall'Ufficio federale della sanità pubblica.

In totale i casi positivi alle 13.15 di oggi erano 2200, dei quali 1563 confermati.

Intanto si registra una sesta vittima in Ticino. Si tratta di una persona anziana, indica una nota dello Stato maggiore di condotta, precisando che i casi di contagio nel cantone sono 291. A livello svizzero i morti sono quattordici.

Il governo di Basilea Campagna ha dichiarato lo stato di emergenza. Ristoranti, alberghi, cinema e centri sportivi saranno chiusi. Tutti gli eventi pubblici e privati con più di 50 persone sono vietati da domani alle 6.00, ha annunciato il Consiglio di Stato ai media. Tutte le strutture che non forniscono servizi di base saranno chiuse. Misure simili sono state adottate da Grigioni, Neuchâtel e Giura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.