Navigation

Coronavirus: Cina, 61 casi importati, 40 nell'Heilongjiang

In Cina si registrano nuovi casi importati. KEYSTONE/EPA/ALEX PLAVEVSKI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2020 - 10:32
(Keystone-ATS)

La Cina ha registrato mercoledì 63 nuovi casi di contagio da Covid-19, di cui 61 importati (per un totale a 1.103) e 2 nel Guangdong: lo ha riferito la Commissione sanitaria nazionale, segnalando altri 2 decessi nell'Hubei.

Ben 40 contagi di ritorno sono relativi alla provincia del nordest di Heilongjiang, dove la città di Suifenhe è da ieri in lockdown per scongiurare il rischio di diffusione del virus nell'area. La locale commissione sanitaria ha anche precisato che si tratta di cittadini cinesi ritornati in patria dalla Russia: il totale dei casi importati nella provincia è di 127, di cui sei in gravi condizioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.