Navigation

Coronavirus: Croazia impennata contagi, allarme Paesi vicini

Impennata di contagi in Croazia KEYSTONE/EPA/ANTONIO BAT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2020 - 15:02
(Keystone-ATS)

La Croazia ha registrato questa settimana una serie di record negativi di nuovi casi di coronavirus che ha indotto altri Paesi a mettere Zagabria sulla lista rossa per i rientri dalle vacanze.

Mercoledì è stato segnato il record giornaliero assoluto con 358 contagi, giovedì i casi sono stati 304 e 357 oggi.

La maggior parte delle infezioni riguarda giovani che hanno frequentato i bar ed i locali notturni sulla costa, per i quali sono state imposte restrizioni solo due settimane fa (con la limitazione dell'orario di lavoro fino a mezzanotte).

Attualmente nel Paese ci sono 2'560 casi attivi. Il totale delle vittime ha raggiunto quota 180.

Dopo che Italia e Austria hanno messo la Croazia sulla lista rossa imponendo test e quarantena per chi rientra dalle vacanze, simili misure sono state decise nei giorni scorsi da Slovenia, Danimarca, Slovacchia e Ungheria.

Sulla costa croata ci sono ancora 400 mila turisti stranieri.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.