Navigation

Coronavirus: da Usa 5 milioni dollari ai palestinesi

L'ambasciatore Usa in Israele David Friedman KEYSTONE/EPA/ERIK S. LESSER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2020 - 11:25
(Keystone-ATS)

Gli Usa daranno 5 milioni di dollari all'Autorità nazionale palestinese (Anp) "per far fronte ai bisogni vitali nella lotta al Covid-19".

La mossa, annunciata su Twitter dall'ambasciatore Usa in Israele David Friedman, è la prima di questo tipo dopo 2 anni di congelamento economico americano nei confronti dell'Anp a causa del Piano di pace di Trump, osteggiato dai palestinesi.

La somma, ha spiegato Friedman che si è detto "contento" della decisione, è destinata agli ospedali e alle famiglie. Gli Usa, ha aggiunto, "sono impegnati nell'assistere il popolo palestinese e altri nel mondo alle prese con la crisi".

L'apertura dell'amministrazione americana ai palestinesi era stata sollecitata nei giorni scorsi da un gruppo di senatori repubblicani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.