Navigation

Coronavirus: Hauser and Wirth dona 10% vendite arte all'Oms

La sede londinese della galleria Hauser and Wirth. KEYSTONE/KATHARINA LUETSCHER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 aprile 2020 - 16:57
(Keystone-ATS)

Hauser and Wirth, una delle più importanti gallerie d'arte del mondo, donerà il 10 per cento dei proventi delle vendite online all'Oms, l'agenzia dell'Onu che guida la risposta internazionale nella lotta al coronavirus.

"Non possiamo produrre mascherine. Ci pensano altri a farlo", ha detto il proprietario Iwan Wirth: "Possiamo però raccogliere fondi".

Le prossime mostre online di Hauser and Wirth, con la prima in rete da domani, saranno dedicate agli artisti George Condo, Lorna Simpson e Rashid Johnson: "Tutti e tre firme di successo che probabilmente porteranno a un tutto venduto", ha detto Wirth. Le mostre fanno seguito a un'altra rassegna online di disegni di Louise Bourgeois aperta la prossima settimana.

La scelta dell'Oms, ha spiegato la galleria, è dovuta alla scala della pandemia e al pericolo che si diffonda nelle prossime settimane nei paesi in via di sviluppo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.