Navigation

Coronavirus: il Belgio vieta i viaggi a Parigi

Gente a passeggio con la mascherina su un ponte parigino KEYSTONE/AP/Michel Euler sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2020 - 20:31
(Keystone-ATS)

Il governo belga ha deciso di vietare i viaggi verso Parigi e il suo dipartimento, a seguito dell'impennata di contagi da coronavirus in Francia.

Bruxelles ha collocato la capitale transalpina nella lista delle zone rosse, vale a dire che i viaggi a Parigi non sono più autorizzati, a meno che i viaggiatori non si sottomettano al rientro a quarantena e test obbligatorio.

Romania, Danimarca, gran parte della Spagna e tre dipartimenti francesi (Bouches-du-Rhône, Guyana, Mayotte) erano già classificati come zone rosse. Oggi il ministero degli Esteri belga ha aggiunto Parigi, Seine-Saint-Denis, Val-de-Marne, Sarthe, Hérault e Alpes-Maritimes.

In Francia, il numero di nuovi casi positivi al Covid-19 è arrivato nelle ultime 24 ore a 5'429, un numero che non si vedeva da metà aprile. Lo comunica la Direzione generale della Sanità, che non ha però aggiornato il numero di decessi e di ricoveri per un "guasto informatico" che ha colpito il sistema di conteggio.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.