Navigation

Coronavirus: il Nepal annulla tutte spedizioni sull'Everest

Annullate tutte le spedizioni sull'Everest (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Rizza Alee sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2020 - 09:13
(Keystone-ATS)

Il Nepal ha annullato tutte le spedizioni sull'Everest per il resto della stagione nel tentativo di contenere l'epidemia di coronavirus.

"Le autorizzazioni a scalare sono annullate fino alla fine di aprile", ha detto il ministro del Turismo nepalese Kedar Bahadur Adhikari secondo quanto riportato dal Guardian.

Marzo, aprile e maggio, sono i mesi di solito più affollati sull'Everest poiché il tempo è buono e le temperature sono miti. Per il Nepal lo stop alla stagione alpinistica comporta un enorme danno economico.

Secondo il ministero del Turismo sono circa 138.000 le persone che lavorano nel settore e un escursionista straniero può spendere fino a 100.000 dollari per un permesso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.