Navigation

Coronavirus: in Brasile si dimette ministro Sanità

Nelson Teich, ministro della sanità del Brasile, si è dimesso per divergenze con il presidente Jair Bolsonaro. KEYSTONE/EPA/JOEDSON ALVES sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2020 - 18:54
(Keystone-ATS)

Il ministro della Sanità del Brasile, Nelson Teich, ha annunciato le sue dimissioni a meno di un mese dalla nomina e in piena emergenza coronavirus. Lo rende noto il ministero della Sanità brasiliano con una nota.

Teich aveva assunto l'incarico lo scorso 17 aprile e aveva proposto di allentare le misure per contenere il contagio messe in atto dal suo predecessore, Luiz Henrique Mandetta, rimosso in quanto a favore di una rigida applicazione del lockdown.

Anche Teich, così come Mandetta, ha avuto divergenze di vedute con il presidente Jair Bolsonaro riguardo al distanziamento sociale. Inoltre, Teich non condivideva la tesi di Bolsonaro sull'uso della clorochina per curare pazienti affetti dal Covid-19, né le sue proposte di aumentare le attività considerate essenziali.

Il Brasile è il sesto Paese al mondo più colpito dal coronavirus, con oltre 206mila casi confermati e più di 14mila morti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.