Navigation

Coronavirus: in Cina 18 nuovi casi, la metà a Pechino

Sembrerebbe sotto controllo il focolaio di Covid-19 nel grande mercato alimentare di Xinfadi a Pechino (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Mark Schiefelbein sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 giugno 2020 - 10:01
(Keystone-ATS)

Sono 18 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Cina, la metà dei quali a Pechino, dove sembrerebbe sotto controllo il focolaio nel grande mercato alimentare di Xinfadi. Per la prima volta dal 13 giugno nella capitale vengono annunciati meno di 10 nuovi casi.

Tra i nuovi casi di infezione, due sono stati registrati nella provincia di Hubei, mentre altri sette sono "importati" e diagnosticati a Shanghai, Tianjin, Liaoning e Shaanxi.

A partire dall'11 giugno, a Pechino sono stati registrati 236 nuovi casi, molti legati al focolaio nel mercato di Xinfadi. Da allora, le autorità hanno imposto rigide misure di contenimento alla popolazione, isolando interi quartieri, eseguendo test di massa e imponendo la chiusura delle scuole e lo stop a tutti i viaggi non necessari.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.