Navigation

Coronavirus: in Messico test per terza fase vaccino russo

Il Messico partecipa ai test per la terza fase di sperimentazione del vaccino russo Sputnik V. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri messicano, Marcelo Ebrard (foto). KEYSTONE/AP/Marco Ugarte sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 agosto 2020 - 12:35
(Keystone-ATS)

Almeno 2000 volontari parteciperanno in Messico ai test per la terza fase di sperimentazione del vaccino russo Sputnik V.

Lo ha annunciato il ministro degli Esteri messicano, Marcelo Ebrard, dopo una riunione con l'ambasciatore russo a Città del Messico, Victor Koronelli.

Commentando i tempi di realizzazione del progetto, Ebrard ha spiegato che "il vaccino in sperimentazione russo giungerà in tempi brevi" e che nel frattempo "stiamo valutando con le autorità sanitarie quali devono essere le dimensioni del protocollo".

Sulla scia delle polemiche suscitate in Occidente dall'annuncio di Mosca riguardante lo Sputnik V, il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador aveva osservato che la questione dei vaccini non dovrebbe avere connotati ideologici.

"Se Russia o Cina dovessero annunciare di aver messo a punto un vaccino - aveva sottolineato - io lo solleciterei per il Messico, e anzi sarei il primo a farmelo inoculare".

Il ministro degli Esteri messicano ha infine reso noto che il Messico si propone di partecipare anche nei test del vaccino che sta mettendo a punto il gigante statunitense Johnson & Johnson.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.