Navigation

Coronavirus: infettati nel convento cappuccino di Svitto, 2 morti

La metà dei 16 frati cappuccini del convento di Svitto è risultata positiva al virus Sars-CoV-2, e due di loro sono morti. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2020 - 17:15
(Keystone-ATS)

Nel convento dei cappuccini di Svitto la metà dei 16 frati è risultata positiva al virus Sars-CoV-2, e due di loro sono morti.

I due erano già affetti da altre malattie e non è possibile dire con certezza di cosa siano morti alla fine, ha riferito oggi all'agenzia Keystone-ATS il padre guardiano Gebhard Kurmann, confermando un articolo del portale online "kath.ch". Anche lo stesso padre superiore, di 78 anni, è risultato positivo, ma è di nuovo sano.

Pure gli altri malati di Covid-19 sono sulla via del recupero. Per due frati l'infezione ha avuto un "decorso difficile" e hanno dovuto essere ventilati in ospedale. Uno è ancora ricoverato, ha precisato Kurmann.

Il convento è stato posto in quarantena fino al 27 ottobre. Ma le norme di prudenza sono ancora strette, ha detto Kurmann. Nei corridoi, sia i confratelli che il personale indossano maschere. Le funzioni religiose si tengono ancora solo internamente fino al 22 novembre. In seguito il programma normale dovrebbe di nuovo essere svolto nella chiesa del convento.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.