Navigation

Coronavirus: Iran, Usa ci impediscono di comprare farmaci

Iran: "gli Usa ci impediscono di comprare farmaci" KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2020 - 12:09
(Keystone-ATS)

Il vice presidente iraniano Eshaq Jahangiri ha nuovamente accusato oggi gli Usa di impedire con le sanzioni gli acquisti di medicinali da parte di Teheran per combattere il coronavirus.

Gli americani, ha detto Jahangiri, affermano che le sanzioni non includono i farmaci, ma attraverso le sanzioni sul petrolio, i servizi bancari, le assicurazioni e i trasporti ostacolano in pratica le transazioni finanziarie e il trasferimento di beni essenziali in Iran.

"Se gli americani sono sinceri - ha aggiunto il vice presidente - devono dirci perché siamo costretti ad approvvigionarci attraverso vie non ufficiali". Secondo Jahangiri, per rifornirsi di beni essenziali il governo iraniano ha bisogno di 14 miliardi di dollari e solo per i medicinali tra i 2,5 e i 3 miliardi di dollari all'anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.