Navigation

Coronavirus: Israele, governo approva 'bonus per tutti'

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/Sebastian Scheiner / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2020 - 14:52
(Keystone-ATS)

Il governo ha approvato oggi un progetto proposto dal premier Benjamin Netanyahu definito "un bonus per ogni cittadino". Prevede che ogni famiglia riceva almeno 2000 shekel (quasi 540 franchi), con la possibilità di salire a 3000 shekel se ha uno o due figli.

I maggiorenni non coniugati riceveranno 750 shekel. Il progetto richiederà uno stanziamento di 6 miliardi di shekel. Secondo il premier servirà "a stimolare i consumi e a rimettere in moto le ruote della economia, duramente colpite dal coronavirus".

Il progetto, precisa il quotidiano economico Globes, passa ora alla commissione parlamentare per le finanze dove i partiti ortodossi richiedono che famiglie molto numerose ricevano aiuti addizionali "fin al quarto-quinto figlio".

Il partito centrista Blu-Bianco ed i laburisti vogliono invece aiuti più significativi per i genitori-single, per gli anziani di oltre 67 anni e per i portatori di handicap.

Dal bonus, a quanto pare, saranno esclusi i parlamentari e dirigenti del settore pubblico, che non hanno risentito in alcun modo per il coronavirus.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.