Navigation

Coronavirus: Israele, Netanyahu riconvoca il governo

In Israele si teme seconda ondata Covid-19: il premier Netanyahu convoca il governo (foto simbolica) KEYSTONE/EPA/ABIR SULTAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2020 - 10:56
(Keystone-ATS)

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha convocato per oggi una nuova consultazione ministeriale, la seconda da ieri, per approvare misure straordinarie tali da arrestare la diffusione del coronavirus.

Secondo dati aggiornati dal Consiglio per la sicurezza nazionale, il numero attuale dei casi positivi è salito a 23.907, 445 in più di ieri. I malati sono 6.483, 41 dei quali in rianimazione. I decessi sono saliti a 319 mentre le guarigioni assommano a 17.105.

Ieri il ministro della Sanità Yoel Edelstein ha affermato che Israele si trova "all'inizio di una nuova ondata di malattia". Di conseguenza misure restrittive dovranno adesso essere approvate a suo parere negli uffici, nei luoghi di preghiera, negli atenei e negli spazi pubblici fra cui le spiagge.

Inoltre negli uffici pubblici sarà accresciuto per quanto possibile il lavoro da casa. Il governo, ha assicurato, farà il possibile per non essere costretto a bloccare di nuovo le attività commerciali.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.