Navigation

Coronavirus: Koch va in pensione, ma rimane consulente

Daniel Koch va in pensione, ma il riposo dovràà attendere. KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2020 - 14:57
(Keystone-ATS)

Daniel Koch, volto noto dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) durante l'emergenza coronavirus, lascia la direzione della Divisione malattie trasmissibili a Stefan Kuster.

Koch andrà in pensione, ma non sparirà certo dai radar: resterà infatti a disposizione della Confederazione per consulenze e per partecipare alle conferenze stampa.

Koch, capo della divisione da dodici anni, andrà in pensione il 30 aprile. Tuttavia, precisa l'UFSP in una nota odierna, data la situazione straordinaria continuerà a svolgere i propri compiti nella lotta al virus, con l'incarico di delegato per il Covid-19, per tutta la durata della pandemia.

Già da domani il reparto malattie trasmissibili avrà un nuovo responsabile nella persona di Kuster. Questi dispone di un titolo di studio in medicina con abilitazione all'insegnamento universitario e di una doppia specializzazione in medicina interna generale e in infettivologia, oltre ad aver conseguito un master all'Università di Toronto, in Canada.

Da ultimo, Kuster è stato medico dirigente della clinica di malattie infettive e igiene ospedaliera dell'ospedale universitario di Zurigo. In precedenza ha svolto altre funzioni presso la stessa struttura e il centro nazionale per la prevenzione delle infezioni Swissnoso.

In quanto a Koch, continuerà a essere il volto dell'UFSP nel corso dei frequenti incontri con i media. Fornirà inoltre consulenza e sostegno al direttore dell'ufficio federale Pascal Strupler, nonché alla task force dell'Ufficio per la pandemia di coronavirus.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.