Navigation

Coronavirus: Lancet, Bolsonaro più grande minaccia per Brasile

Il presidente Jair Bolsonaro KEYSTONE/AP/Eraldo Peres sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 maggio 2020 - 14:57
(Keystone-ATS)

La rivista scientifica britannica The Lancet ha descritto il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, come una "minaccia" alla lotta contro il coronavirus, che ha già causato oltre novemila vittime e contaminato 135 mila persone nel gigante latinoamericano.

"Forse la più grande minaccia per combattere il Covid-19 in Brasile è il suo presidente Jair Bolsonaro", afferma l'editoriale del settimanale specializzato in articoli di ambito medico.

Piuttosto che impegnarsi ad avvisare la popolazione sulla gravità della pandemia, Bolsonaro passa il tempo "diffondendo confusione, scoraggiando le sensate misure di distanziamento sociale e confinamento decretate da governatori e sindaci", scrive la pubblicazione, per la quale il Brasile è il Paese con il più alto tasso di trasmissione della malattia al mondo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.