Navigation

Coronavirus: Marocco, re grazia oltre 5 mila detenuti

Il re del Marocco, Mohammed VI, al centro della foto. KEYSTONE/AP Moroccan Royal Palace sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2020 - 11:16
(Keystone-ATS)

Re Mohammed del Marocco ha accordato la grazia a 5.654 detenuti. Il provvedimento di clemenza, disposto nella serata di domenica, mira a ridurre l'affollamento nelle carceri, come misura preventiva per limitare il contagio da Coronavirus.

La grazia reale è diretta a detenuti selezionati in base a criteri di età, stato di salute e durata della detenzione, oltre che buona condotta. Saranno rilasciati a scaglioni, esaminati e messi in quarantena prima che tornino al loro domicilio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.