Navigation

Coronavirus: Marsiglia, in piazza contro misure del governo

I manifestanti a Marsiglia per protestare contro le misure del governo KEYSTONE/AP/Daniel Cole sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2020 - 11:24
(Keystone-ATS)

Centinaia di manifestanti sono scesi in piazza oggi a Marsiglia, nel sud della Francia, davanti al Tribunale del commercio, per protestare contro la chiusura di bar e ristorante decisa dal governo nell'intento di arginare i contagi da Covid-19.

Fischiato da tutti i presenti, a più riprese, il nome del ministro della Salute, Olivier Véran, che oggi pomeriggio sarà a Marsiglia dove incontrerà i medici in uno degli ospedali che lamenta sovraccarico di pazienti in rianimazione, il "Timone".

Da quando, due giorni fa, Véran ha annunciato la chiusura di bar e ristoranti per 15 giorni, a Marsiglia e nella vicina Aix-en-Provence si è scatenata una vera rivolta, con la sindaca - l'ecologista Michèle Rubirola - che ha parlato di "affronto" alla città, sostenendo che i dati sanitari sarebbero in miglioramento.

Rappresentanti politici locali di sinistra e di destra si sono uniti nella protesta, pubblicando oggi un appello con 50 firme mentre il presidente della regione Provenza-Alpi-Costa azzurra, Renaud Muselier, ha annunciato la presentazione di un ricorso contro il decreto del governo.

Ieri i contagi hanno avuto un balzo record in avanti, con 16.000 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.