Navigation

Coronavirus: Niger conferma il suo primo caso

Il presidente del Niger Mahamadou Issoufou (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/MICHEL EULER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2020 - 15:01
(Keystone-ATS)

Il presidente del Niger Issoufou Mahamadou ha comunicato via Twitter il primo caso di coronavirus nel Paese.

Si tratta di un uomo nigeriano di 36 anni tornato dal Togo via Costa d'Avorio e Burkina Faso e che lavora per una compagnia di trasporti, ha specificato il governo, arrivato in Niger dopo essere stato a Lomé, Accra, Abidjan e Ouagadougou.

Il paziente è stabile e sono in corso sforzi per contenere il virus, ha aggiunto il governo. I leader religiosi del Paese hanno rilasciato una dichiarazione congiunta sospendendo il culto nelle moschee e nelle chiese come misura di prevenzione.

Il presidente del Niger ha esortato i connazionali a mantenere la calma e a rispettare le misure preventive: "Se Dio lo vorrà, insieme supereremo questa prova", ha twittato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.