Navigation

Coronavirus: Oms, paesi ricchi non condividono notizie

Il direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità Adhanom Ghebreyesus deplora il comportamento dei paesi ricchi. KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2020 - 20:08
(Keystone-ATS)

I Paesi ricchi non condividono abbastanza le informazioni sul Coronavirus. È l'accusa del direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

"Dei 176 casi segnalati al di fuori della Cina finora l'Oms ha ricevuto moduli completi per solo il 38% dei casi. Alcuni Paesi ad alto reddito sono molto indietro nel condividere questi dati vitali con l'Oms", ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus in un briefing tecnico sul virus al consiglio di amministrazione delle Nazioni Unite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.