Navigation

Coronavirus: Parlamento Iran riapre dopo un mese e mezzo

Veduta di Teheran KEYSTONE/AP/Vahid Salemi sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2020 - 16:54
(Keystone-ATS)

Dopo un mese e mezzo di stop a causa dell'emergenza coronavirus, il nuovo Parlamento iraniano ha tenuto oggi la sua prima sessione a porte aperte dopo il suo rinnovo con le elezioni dello scorso febbraio.

In aula erano presenti più di due terzi dei 290 membri del Majlis di Teheran, ma mancava il presidente dell'Assemblea, Ali Larijani, in quarantena dopo essere risultato positivo al Covid-19.

Secondo l'Isna, i parlamentari contagiati sono almeno 30. Nelle immagini mostrate dai media locali, molti presenti in aula sono apparsi vicini, nonostante i ripetuti appelli alla popolazione a mantenere il distanziamento sociale.

Stando ai dati ufficiali, negli ultimi giorni i contagi nella Repubblica islamica sono rallentati. I timori di un nuovo peggioramento della situazione restano tuttavia forti, anche in considerazione della riapertura progressiva a partire da sabato di attività economiche ritenute "a basso rischio", annunciata dal presidente Hassan Rohani. In Iran si registrano a oggi 62.589 casi e 3.872 vittime di Covid-19.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.