Navigation

Coronavirus: presidente FMH vuole scorte mediche più elevate

Il presidente della Federazione dei medici svizzeri (FMH) Jürg Schlup KEYSTONE/MARCEL BIERI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2020 - 07:54
(Keystone-ATS)

Il presidente della Federazione dei medici svizzeri (FMH), Jürg Schlup, chiede maggiori scorte obbligatorie in Svizzera in materia sanitaria. "L'approvvigionamento di farmaci, dispositivi di protezione, ma anche vaccini è un grosso problema", ha detto.

Facendo riferimento alle carenze di materiale sanitario emerse durante la crisi del coronavirus, Schlup, in un'intervista pubblicata oggi dal Blick, ritiene che bisogna nuovamente produrli in Svizzera e in Europa

Il presidente della FMH critica anche "l'enorme" onere amministrativo che l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) impone alla sua professione. L'UFSP non propone formulari che si possono compitale interamente online, afferma. "Dobbiamo richiederli sul sito internet e questi vengono inviati via e-mail dopo quindici minuti. A quel momento siamo però già con il paziente seguente".

L'Ufficio federale di statistica offre invece "formulari online, che si possono riempire direttamente. E sono compilati senza problemi da tutti i dottori", fa notare Schlup.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.