Navigation

Coronavirus: presidente Governo GR in Mesolcina, "Restiamo uniti"

Alla tavola rotonda indetta a Roveredo per fare il punto della situazione è stata affrontata la richiesta di aprire una finestra di crisi. A nome del Consiglio di Stato Christian Rathgeb ha assicurato sostegno alla Regione Moesa. Governo retico sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2020 - 14:55
(Keystone-ATS)

Il presidente del Governo retico Christian Rathgeb si è incontrato oggi col presidente della Regione Moesa Christian De Tann, i granconsiglieri Manuel Atanes e Samuele Censi e il sindaco di Roveredo Guido Schenini. Per superare la crisi, è emerso, occorre unità.

Come indicato dal Governo retico in una nota odierna, all'incontro svoltosi a Roveredo hanno partecipato pure il capo dello Stato maggiore di condotta cantonale, Martin Bühler e il capo dello Stato maggiore di condotta regionale della Regione Moesa Moreno Monticelli.

La tavola rotonda è stata voluta per fare il punto della situazione con i rappresentanti locali del mondo politico ed economico. È stata affrontata la richiesta di aprire una finestra di crisi per singoli Comuni della Regione Moesa. A nome del Consiglio di Stato Rathgeb ha assicurato sostegno alla Regione Moesa.

Migliorare la comunicazione

A livello operativo, dallo scambio di informazioni tra il capo dello Stato maggiore di condotta cantonale e il capo dello Stato maggiore di condotta regionale è emersa la volontà di "approfondire ulteriormente la comunicazione comune" e di valutare assieme la situazione, "in particolare in caso di adeguamenti delle misure da parte della Confederazione o del Cantone Ticino". In futuro, continua la nota del Governo, andrà attribuita "particolare priorità alla comunicazione da parte del medico cantonale relativa alla situazione sanitaria nelle valli meridionali".

Il Governo si è detto "consapevole della difficile situazione in cui si trovano in particolare la popolazione, i datori di lavoro e i lavoratori delle regioni grigionesi che confinano con l'Italia e con il Cantone Ticino". Il Cantone, ha voluto assicurare Rathgeb, è a fianco delle regioni. Nella nota diramata alla stampa si precisa che l'esecutivo "farà tutto il possibile per aiutarle a far fronte alla situazione ed è aperto al dialogo".

A Roveredo, il presidente del Governo, il presidente della Regione nonché tutti i presenti hanno quindi richiamato l'attenzione "sulla necessità di attuare insieme le misure a tutela della salute della popolazione".

Affinché questa crisi possa essere superata "insieme anche dal punto di vista economico", è assolutamente necessario restare uniti, passo per passo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.